Peperoncino: 5 motivi per aggiungerne un po’!

0
164
peperoncino, peperoncini colorati

Peperoncino, chi non lo conosce e quanti lo adorano?

E’ originario del centro America ma oggi il nostro Paese ne è uno dei maggiori produttori: parliamo del Peperoncino (Capsicum).  Fa parte della famiglia delle Solanacee e ve ne sono quasi 2000 specie. Può essere utilizzato fresco oppure essiccato ed è famoso per la sua piccantezza. Il suo grado di piaccantezza è stato misurato dalla “scala di Scoville” ideata all’inizio del ‘900 che si utilizza ancora oggi da cui ne risulta che il più piccante è il peperoncino della Calabria.

E’ una pianta che potete anche coltivare sul vostro balcone e, poiché come cura richiede solo di avere la terra sempre bagnata, dopo averne scoperti i benefici non potrete farne a meno.

Proprietà

Il peperoncino contiene capsaicina il principio attivo che ne determina il sapore intenso che brucia intensamente regalandoci una scarica di adrenalina. La capsaicina ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche e antibatteriche, tanto da essere usata anche nella preparazione di creme antidolorifiche.

Il peperoncino fornisce inoltre un elevato apporto di vitamina C ed anche di vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina PP, flavonoidi e sali minerali tra cui magnesio, potassio, ferro e selenio.

5 motivi per inserire il peperoncino nella nostra alimentazione

  • E’ un ottimo antiossidante: protegge l’organismo dagli effetti dannosi dei radicali liberi
  • Aiuta a bruciare calorie: recenti studi sostengono che se consumato con regolarità aumenta il senso di sazietà e incrementando la temperatura interna favorisce il consumo delle calorie.
  • E’ un buon espettorante: in caso di malattie da raffreddamento favorisce l’eliminazione di muco dalle vie respiratorie.
  • Favorisce la digestione e favorisce la motilità intestinale.
  • E’ benefico per l’apparato cardiocircolatorio e afrodisiaco: abbassa i livelli di colesterolo nel sangue ed ha proprietà vasodilatatrici “alleggerendo” il lavoro del cuore. Stimolando la vasodilatazione aumenta l’afflusso di sangue anche agli organi genitali diventando così un buon afrodisiaco.

Controindicazioni

Anche se è risaputo, vi ricordiamo che a livello topico provoca irritazioni, bruciori ed è pericoloso a contatto con gli occhi. Può interagire con alcuni farmaci come gli antidepressivi e i sedativi. Vi suggeriamo pertanto di consultare il medico e di informarvi se state assumendo qualche farmaco. E’ sconsigliato se si hanno disturbi e infiammazioni all’apparato gastrointestinale.

E infine: scaldiamoci e ravviviamoci con il peperoncino

Seguendo anche i suggerimenti della medicina ayurvedica e cinese che attribuisce al  peperoncino proprietà energizzanti e antidepressive, lo suggeriamo per ravvivare e scaldare le pietanze durante i mesi freddi o nei momenti in cui sentiamo che il corpo ha bisogno di calore e di una sferzata di energia.

Peperoncino
Sonnentor

Voto medio su 4 recensioni: Buono

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.