Scopri chi sei attraverso il linguaggio non verbale

0
347
linguaggio non verbale, guardarsi allo specchio, postura

Negli ultimi anni l’interesse verso la comunicazione non verbale è cresciuto esponenzialmente. Molti di noi vanno alla ricerca della comprensione del significato dei gesti che intercorrono tra due persone che dialogano, del modo di atteggiarsi di una persona nota mentre parla di fronte a centinaia di persone o, ancora di più, delle espressioni che assume una persona cara mentre parla con noi. Andiamo quindi a cercare delle informazioni di una comunicazione che va oltre alle parole che vengono pronunciate e che a queste possono dare un significato piuttosto che un altro.

Il dialogo verso noi stessi

Recenti ricerche ci rivelano che il linguaggio non verbale non solo ha una importante rilevanza nelle comunicazioni tra soggetti diversi: ha un significato anche nel dialogo verso noi stessi. Di quale linguaggio non verbale stiamo quindi parlando? E’ evidente a tutti come un’espressione facciale, un certo tono della voce o l’orientamento degli occhi possano permetterci di capire il significato di una data situazione. Ma come possiamo orientare questo tipo di indagine del dialogo che c’è da noi stessi verso noi stessi? La risposta sta nel prendere consapevolezza del modo in cui il nostro corpo reagisce alle situazioni in cui ci troviamo. E gran parte dell’espressione delle nostre reazioni si concretizza nella postura che assumiamo nelle varie circostanze in cui di volta in volta ci troviamo.

La fiducia in noi stessi

Qui sotto troverete il link del video al quale mi sono ispirato, confrontando le informazione che propone con le conoscenze e le esperienze maturate con la pratica della Tecnica Alexander. Amy Cuddy, sociologa e psicologa, intitola il suo TED Talk “Your body language shapes who you are”, il tuo linguaggio non verbale definisce chi sei. La sua ricerca studia e prova che l’atteggiamento fisico che assumiamo condiziona fortemente il modo in cui noi stessi ci percepiamo. Se chiudiamo le nostre spalle e incurviamo la nostra schiena ci sentiremo inadeguati nell’affrontare gli ostacoli che ci troviamo di fronte, mentre se riusciamo ad avere un portamento aperto ci sentiremo più forti e capaci di affrontare le difficoltà. L’apertura, l’avere consapevolezza dello spazio che occupiamo e della nostra presenza ci danno sicurezza e fiducia in noi stessi.

Come ti vedi?

Ciò che però spesso manca sono gli strumenti per arrivare ad avere una corretta consapevolezza di sé. Possiamo notare come molte volte la sensazione che abbiamo della nostra postura sia differente dalla realtà. Ci sarà sicuramente capitato più volte di vedere la nostra immagine riflessa in una vetrina o in uno specchio e di stupirci della forma che vediamo. Intraprendere un percorso di miglioramento della percezione dell’uso che facciamo del nostro corpo è il primo passo verso una consapevole percezione del nostro linguaggio non verbale.

La Tecnica Alexander

Nella mia esperienza personale, la Tecnica Alexander non ha avuto come unico risultato un migliore allineamento e una maggiore sicurezza ed efficienza nei movimenti. E’ stato, ed è tuttora, un efficacissimo strumento di comprensione del mio linguaggio non verbale, delle reazioni che si mettono in atto in base alle circostanze in cui mi trovo. Di fatto, la Tecnica Alexander si basa sullo studio delle nostre individuali reazioni abituali a dati stimoli. Acquisire questa consapevolezza diventa quindi uno strumento efficace per la comprensione di sé e per aprire la strada a cambiamenti positivi.

 

Andrea Bolzoni

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.