Sciatalgia, un dolore capace di bloccarti

Cos’è la sciatalgia

La sciatalgia è una delle disarmonie più comuni e frequenti, che colpisce maggiormente gli uomini rispetto alle donne. Casualità? Sfortuna? Destino? Assolutamente no, vediamo insieme come è fatto il nervo sciatico (detto anche nervo ischiatico), protagonista di questo articolo e che da il nome a questa patologia tanto dolorosa quanto fastidiosa.

Il nervo sciatico

Immagina che la rete nervosa, che irradia l’intero corpo umano, sia paragonabile alla rete autostradale italiana, il nervo sciatico sarà simile all’autostrada del Sole.
E’ il nervo più lungo del corpo umano, il più spesso (circa 1 cm di diametro; per avere un’idea è spesso come un mignolo) ed è il conduttore nervoso principale degli arti inferiori.

Fisiologicamente composto da due nervi, il tibiale ed il peroneo comune, raggiunge elettricamente tutti i muscoli delle anche, molti delle cosce e tutti i muscoli delle gambe e dei piedi.
Anatomicamente nasce alla base della colonna vertebrale, zona chiamata plesso sacrale, che ha la stessa denominazione del secondo Chakra, quello caratterizzato dal colore arancione.
Attraversa in sequenza il grande foro ischiatico, i glutei (per la precisione i grandi glutei), i muscoli bicipiti femorali, i muscoli semitendinosi e semimembranosi; all’altezza del ginocchio si divide in tibiale e peroneo comune che innervano rispettivamente: muscoli/pelle della parte posteriore e, parte anteriore degli arti inferiori, fino ad arrivare ai piedi.

Sciatalgia ed emozioni

Torniamo a quella affermazione sul fatto che la sciatalgia colpisca più gli uomini che le donne. E’ una vera e propria statistica. Perché lo è?
In svariati articoli abbiamo studiato come l’uomo e la donna siano molto simili fisiologicamente ma anche tanto differenti nella struttura, anatomicamente e nella conformazione fisica ed emotiva. Il nervo sciatico secondo la Riflessologia Olistica è influenzato dall’elemento legno e dall’emozione della rabbia. Questo carburante emotivo va a pieno regime soprattutto in ambito lavorativo dove vengono chiesti sempre risultati, prestazioni, numeri. Nonostante le donne ricoprano gli stessi ruoli degli uomini, sono ancora questi ultimi gli esseri umani più legati ai risultati, che cercano a tutti i costi di trovare soluzioni ai problemi; è una prerogativa maschile ed è stata tramandata dai nostri antenati, gli stessi che stavano via da casa, mesi, anni per una battuta di caccia, che rappresentava per la tribù la sopravvivenza o l’estinzione. Al giorno d’oggi gli uomini davanti ad un appuntamento, un foglio di carta, un impegno, reagiscono nella stessa maniera, ma per il corpo è chiaramente una reazione smodata, che crea eccesso di elettricità/nervosismo.

Ci sono ovviamente delle donne che soffrono di sciatalgia/sciatica ma in numero sono molto minori rispetto agli uomini che fisiologicamente, anatomicamente ed emotivamente sono più soggetti.

I diversi tipi di sciatalgia

Altro parallelismo che ci aiuta a capire la sciatalgia, è legato alle zone colpite: zona lombare (ci sarà la lombo-sciatalgia), zona sacrale, gluteo, arto inferiore, gamba, polpacci, piedi.

Ecco adesso mettiti comodo/a e prendi appunti, così da dare subito un nome alla sciatalgia in base alla zona che colpisce.
Ricorda che il tuo nervo sciatico sei tu, che tu sei il tuo corpo e puoi parlarci, puoi parlarti; quindi se ti duole, ovunque ti faccia male, parlagli/ti e ringrazialo/ti perché ti sta segnalando un forte scompenso di rabbia (o forti arrabbiature/scatti di ira/aggressività oppure enormi tappi che bloccano questa emozione).

Zona lombare/sacrale

Parte femminile della schiena, la parte spirituale, della fantasia, dell’intuito, della spiritualità. La sciatalgia in questa zona, olisticamente è connessa alla paura di andare verso una nuova situazione, soprattutto sotto il punto di vista economico pratico. Si ha la sensazione emotiva di essere in trappola. Qualora la sciatalgia diventasse paralisi sciatica saremmo di fronte ad una gabbia con la porta aperta e noi paralizzati ed impauriti in un angolo, senza più l’istinto della libertà.

Glutei

Rappresentano il nostro sederci, sentirci a casa, protetti, amati ed anche desiderati sessualmente (soprattutto per le donne, i glutei rappresentano la seduzione, la sinuosità, la femminilità, la capacità di procreare); olisticamente si traduce con
“non esserci/sentirci più nella condizione (posizione) di….”

Gambe/Cosce/Caviglie

Molto simile alla zona lombo-sacrale avremo la paura di andare verso una situazione di incertezza che crea angoscia, ansia, terrore, panico.

Polpacci

Sono i muscoli più in tensione nelle gambe nella deambulazione; una sciatalgia ivi localizzata è connessa alla paura di non avere abbastanza tempo per portare a termine un lavoro.

Ed eccoci arrivati alla conclusione, con il passaggio finale, fondamentale e prezioso, dei consigli utili per alleviare la sciatalgia ed amare il corpo che siamo, riequilibrando così a mente allo spirito.

Vademecum per la sciatalgia

  1. Sentire se hai un deficit di rabbia (non ti arrabbi mai, sei per il quieto vivere, lasci sempre correre)
  2. Sentire se hai un eccesso di rabbia (diventi aggressivo per particolari di poco conto, come il partner che fa cadere a terra una penna etc)
  3. Capire in che zona sei affetto da sciatalgia
  4. Pratica in qualunque situazione precedente questi esercizi.
    Effettuare un automassaggio ai piedi con olio di mandorle dolci unito ad olio essenziale di mirra e lavanda, dalle dita ai talloni; in questo modo scaricherai energia. Prima di coricarti stai 1 minuto inginocchiato, possibilmente su qualcosa di morbido e comodo, senza inarcare la schiena; durante questi 60 secondi ripeti dentro di te frasi di ringraziamento cullandoti con profondi respiri “di pancia”. Ringrazia per tutte le esperienze belle vissute durante la giornata e provando ad amare quelle meno piacevoli, che comunque ti spingono all’evoluzione.
    E se proprio non ti venisse nulla per cui ringraziare, ricorda a te stesso che stai respirando ed il Sole sta tramontando…

Un antico passo del Talmud dice:
Non lasciare che il Sole tramonti sulla tua rabbia

Lascia andare, ringraziando, respirando, sorridendo e l’energia che affligge il tuo nervo sciatico tornerà a circolare armoniosamente nel corpo!

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

Newsletter

Stefano Intintoli
Riflessologo Olistico Plantare e Massaggiatore Olistico. Lavora e riceve a Padova.
Contatti
Email: armonyariflessologia@gmail.com
Telefono: +39 349 5881092
Website: https://armonya.wixsite.com/shopmassaggipadova
Facebook: https://www.facebook.com/armonyapereesserebene
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
↑ Torna su