Dalla primavera all’estate: consigli naturali

0
301
dalla primavera all'estate, passaggio all'estate, cambio di stagione, primavera, estate, uomo nella natura

Mantra della primavera: possa io essere quel germoglio che l’energia della primavera alimenta

A primavera inoltrata si inizia già a pensare all’estate, alle vacanze, al sole, al riposo, alle giornate da trascorrere all’aria aperta. E’ importante però anche preparare il proprio organismo all’arrivo dell’estate con i cibi giusti, i rimedi naturali e lo stile di vita più adatto a questo periodo di grande “fioritura” del nostro organismo insieme alla natura.

Ecco allora alcuni consigli.

Dalla primavera all’estate: alimentazione migliore

E’ consigliabile ridurre gradatamente la quantità di cibo giornaliero per lasciare il corpo libero di rigenerarsi senza appesantirlo con quantità eccessive di alimenti.

I cibi per la primavera dovrebbero essere costituiti prevalentemente da frutta e verdura

  • acquistata a km0
  • biologica
  • consumata entro 2/3 giorni dalla raccolta per poter disporre delle vitamine e dei sali minerali in esse contenuti.

Inoltre, meglio scegliere frutti e ortaggi:

  • freschi,
  • possibilmente crudi o appena scottati.

E’ importante inoltre diminuire drasticamente o meglio eliminare del tutto gli alimenti conservati, sotto sale, i legumi secchi e la frutta secca: il corpo adesso ha bisogno di idratarsi, depurarsi e rigenerarsi con alimenti ricchi di acqua e freschissimi.

Ridurre anche il consumo di proteine animali, di grassi e di alimenti contenenti zuccheri raffinati per evitare di appesantire e intasare di scorie l’organismo.

Alimentazione per l’estate: frutta e verdura

Da aumentare invece è il consumo di frutta e verdura di stagione, di legumi freschi come i piselli per esempio, e, se vi capita di fare qualche scampagnata, non mancate di raccogliere tarassaco, ortiche e altre erbe di campagna, ottimi rimedi naturali per depurare il fegato.

Come spezie è preferibile utilizzare quelle fresche a foglia verde e diminuire le spezie essiccate e piccanti.

I succhi di frutta e verdura e i centrifugati

Non fatevi mancare buone quantità di succhi ed estratti freschi avendo sempre l’accortezza di utilizzare nell’estratto sia frutta che verdura per evitare di alzare troppo la glicemia bevendo succhi di sola frutta.

Se accusate stanchezza e svogliatezza consiglio di consumare alimenti che danno energia come

  • l’avena,  il cereale più energetico, aumenta la produzione di caldo corporeo, stimola l’attività mentale, combatte la stanchezza psichica e l’astenia,
  • il germe di grano ricco di aminoacidi dall’elevato valore biologico, sali minerali come calcio, ferro, potassio e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina D e acido folico,
  • il lievito alimentare ottima fonte di vitamine del gruppo B, aminoacidi essenziali, fibre e ferro, va utilizzato sempre a crudo,
  • i semi di girasole, semi di sesamo, semi di zucca, ricchi di vitamine, aminoacidi, oligoelementi e ferro.

Rimedi naturali per l’estate: Ashwagandha e Rhodiola rosea

In questo periodo possiamo avvalerci dei benefici di una pianta molto utilizzata nella tradizione erboristica indiana: l’Ashwagandha (Withania somnifera).

Questa pianta ha un’azione rivitalizzante, rinvigorente, regola il sistema nervoso, molto ricca di ferro, è indicata per combattere lo stress da superlavoro, esaurimento psico-fisico, astenia, convalescenza, anemia, disturbi del sonno.

Un altro utile rimedio è la Rhodiola, pianta adattogena, aiuta la risposta dell’organismo agli eventi sfavorevoli come il cambio di stagione, accelera il metabolismo, modula l’appetito e il sistema nervoso ed è quindi indicata per la fame nervosa tipica di questo periodo, lo stress emotivo e psichico, irritabilità, ansia e difficoltà ad addormentarsi.

Lo stile di vita più adatto per il passaggio all’estate: alcuni consigli

Il sonno

Se sentite il bisogno di dormire di più, fatelo!

Il vostro corpo in questo periodo sta “rifiorendo” e questo processo necessità un grande dispendio di energia.

All’aria aperta

Per aiutare la rigenerazione cellulare e per alleviare i sintomi degli sbalzi d’umore tipici di questo periodo state all’aria aperta. Fatelo, soprattutto nelle prime ore del mattino quando l’aria è ancora fresca e benefica.

Bagni di sole

Utili e rigeneranti per corpo e psiche sono i bagni di sole.

Ecco come fare: siediti o stai in piedi al sole per almeno una mezz’ora due volte a settimana, o anche tutti i giorni se puoi.

Se ti concentri sull’energia dei raggi del sole quando senti il suo calore sul tuo corpo, sarai in grado di attirare molta più energia da esso che prendendolo distrattamente.

Massaggi

Massaggiate il corpo con un olio base arricchito con oli essenziali di Legno di rosa, Neroli e arancio amaro, ottimi per ricaricare corpo e mente e sciogliere la stanchezza.

Attività fisica

Aumentate l’attività fisica, possibilmente all’aria aperta, senza però eccedere nello sforzo, quando vi sentite affaticati rallentate.

Provate a seguire il consiglio dalla medicina Ayurvedica. L’antica medicina indiana raccomanda, in primavera, di coprire con un foulard la porta di Vayu, il Vento, che si trova tra la seconda e la terza vertebra cervicale, per evitare che la forza della natura  entri causando disordine nei venti interni con conseguente indebolimento e propensione ad ammalarsi.

Il mantra della primavera

E per concludere, al mattino appena svegli, ripetete più volte il mantra della primavera: “Possa io essere quel germoglio che l’energia della primavera alimenta”.

Fonte bibliografica: “Il grande libro dello yoga” di Gabriella Cella

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.