Acidi Grassi Essenziali: l’importanza degli Omega 3 e Omega 6 e dove trovarli

0
1972
acidi grassi, omega 3 omega 6

Acidi grassi

Quando si parla di acidi grassi è molto importante fare una distinzione fondamentale tra gli acidi grassi saturi e insaturi.

Acidi grassi saturi

Gli acidi grassi saturi si trovano prevalentemente negli alimenti di origine animale (carni, formaggi, insaccati, burro…) e nei prodotti idrogenati (margarina, olio di palma e altri grassi idrogenati). I grassi saturi vanno assunti in piccole quantità.

Un consumo eccessivo, cosa che purtroppo accade spesso, può creare dei seri danni alla nostra salute. Il motivo risiede nel fatto che tendiamo ad accumularli nei vasi e nelle arterie favorendo a lungo andare problemi di tipo cardiovascolare.

Acidi grassi insaturi

Annuncio pubblicitario

Gli acidi grassi insaturi, invece, portano numerosi benefici al nostro organismo e sono presenti soprattutto nei cibi vegetali e nel pesce. Tra gli acidi grassi insaturi due sono fondamentali: l’acido linoleico e l’acido alfa-linoleico meglio conosciuti come Omega 6 e Omega 3. Questi due acidi grassi sono importantissimi per il corretto funzionamento del nostro organismo, per lo svolgimento dei processi biochimici indispensabili al metabolismo cellulare e alla salute degli organi e dei tessuti.

Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 vengono definiti essenziali perché il nostro corpo non riesce a sintetizzarli da solo, ma è necessario introdurli attraverso i cibi che li contengono.

La funzione degli Omega 3 e 6

Questi acidi grassi essenziali svolgono la funzione di mantenere il sangue fluido e ridurre il colesterolo cattivo contrastando l’insorgere di patologie cardiovascolari. Contribuiscono alla formazione delle membrane dell’organismo e potenziano il sistema immunitario. Utili per il cervello aiutano la concentrazione e l’attività cognitiva in genere. Anche la pelle trae grande giovamento dall’assunzione di Omega 3 perché ne preservano l’elasticità e la bellezza. Non è un caso infatti che uno dei primi sintomi di carenza di questi acidi grassi essenziali sia la secchezza della pelle in genere e la comparsa di eczemi e psoriasi. Infine, da non dimenticare la loro funzione di vettori di vitamine liposolubili e precisamente delle vitamine A, D, E, K.

Principali fonti di Omega 3

Gli Omega 3, come gli Omega 6, si trovano in grande quantità negli alimenti tipici della Dieta Mediterranea, come le noci, le mandorle, le nocciole, i semi di girasole, l’olio e i semi di lino, i pesci grassi (salmone, sgombro) i legumi. Si trovano in notevole quantità anche nella soia.

Per coprire il fabbisogno di Omega 3 di un adulto bisognerebbe mangiare 6/7 noci al giorno oppure due cucchiai di semi di lino frullati per assimilare tutti i nutrienti. Tra i vegetali, i semi di lino sono la fonte più importante di omega 3.

Principali fonti di Omega 6

Gli Omega 6 si trovano principalmente nei seguenti alimenti

  • olio di girasole,
  • olio di mais,
  • cereali e in particolare nel germe di grano, nell’orzo, nella segale,
  • noci,
  • semi di zucca
  • legumi.
  • Controindicazioni per Omega 3 e Omega 6

Anche se solitamente gli Omega 3 e 6 portano notevoli benefici al nostro organismo, può succedere che in caso di disturbi o bruciori gastrici possano aumentare il fastidio, meglio quindi stare attenti ad assumere integratori o alimenti molto ricchi di Omega se si soffre di questi disturbi.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.